Piaggio è leader nella tecnologia motoristica e produce nei propri stabilimenti motori sia per la produzione interna che per soddisfare la richiesta di altri costruttori.

Il Gruppo Piaggio produce nei propri stabilimenti i veicoli che vengono commercializzati con i propri marchi nei vari mercati mondiali. L’unica eccezione è relativa ai veicoli acquistati dalla consociata cinese Zongshen Piaggio Foshan (circa 17.100 pezzi nel 2018 equivalenti al 2,8% dei veicoli venduti). Piaggio è leader nella tecnologia motoristica e produce nei propri stabilimenti motori sia per la produzione interna che per soddisfare la richiesta di altri costruttori. Tutti gli altri componenti che costituiscono un veicolo vengono acquistati all’esterno ed assemblati internamente.

Stabilimenti italiani

Nel 2018 gli stabilimenti italiani hanno acquistato merci e ricambi per un valore globale di 389 milioni di euro (esclusi veicoli completi) da quasi 710 fornitori.
I primi dieci fornitori hanno soddisfatto il 20% degli acquisti totali.

Localizzazione geografica dei fornitori degli stabilimenti italiani27

Area Geografica201820172016
Emea65,7%68%70%
Cina+Taiwan20,8%19%19%
Vietnam5,8%5%3%
India6,7%7%7%
Giappone0,3%1%1%
Altri0,7%--

27 Per il calcolo delle percentuali sono state considerati i valori delle entrate merci ordini - ordini aperti.

Nel 2018 sono stati effettuati pagamenti a fornitori per circa 627 milioni di euro.

Stabilimenti indiani

Nel 2018 gli stabilimenti in India hanno acquistato materie prime, merci e ricambi per un valore globale di 305 milioni di euro da circa 590 fornitori.

I primi dieci fornitori hanno soddisfatto il 35% degli acquisti totali.

Area Geografica201820172016
India95,1%97,2%98,6%
Altro4,9%2,8%1,4%

Nel 2018 sono stati effettuati pagamenti a fornitori per circa 352 milioni di euro.

Stabilimenti vietnamiti

Nel 2018 gli stabilimenti in Vietnam hanno acquistato merci e ricambi per un valore globale di 141 milioni di euro da circa 220 fornitori.

I primi dieci fornitori hanno soddisfatto il 37% degli acquisti totali.

Localizzazione geografica dei fornitori degli stabilimenti vietnamiti

Area Geografica

2018

2017

2016

Vietnam53,3%47,1%46,5%
Cina + Taiwan21,3%19,8%22,0%
Emea20,1%26,9%24,1%
India2,0%2,4%2,4%
Altri3,3%3,8%5,0%

Nel 2018 sono stati effettuati pagamenti a fornitori per circa 139 milioni di euro.

Le relazioni del Gruppo con i fornitori sono improntate alla lealtà, all’imparzialità ed al rispetto delle pari opportunità verso tutti i soggetti coinvolti.

Il Gruppo Piaggio è convinto che la responsabilità sia un impegno che non si ferma ai cancelli dell’azienda ma debba coinvolgere positivamente tutti i soggetti della filiera azienda-fornitori; per tale ragione ad ogni fornitore che voglia intraprendere relazioni di affari con Piaggio in tutto il mondo si richiede la sottoscrizione delle condizioni generali di fornitura del Gruppo, che includono il “Codice etico e linee di condotta negli affari”; periodicamente sono svolti degli audit sui fornitori di materiali diretti del Gruppo, al fine di verificare l’effettivo loro rispetto.

Coerentemente con gli indirizzi del Gruppo, la Funzione Acquisti ogni anno cerca di migliorare l’efficienza del processo di approvvigionamento attraverso la valorizzazione delle competenze tecniche dei buyer e la focalizzazione del processo sulla gestione delle diverse categorie merceologiche.

Il Management del Gruppo Piaggio ha avviato, negli anni, un percorso di crescita comune con i propri fornitori attraverso un apposito Ente denominato “Vendor Assessment” nonché l’assegnazione alla Funzione “Finanza” delle attività di definizione e monitoraggio di possibili aree di rischio in tema finanziario e societario, a tutela e garanzia della totale indipendenza tra le aree aziendali coinvolte nei processi di approvvigionamento, nonché avendo come priorità la soddisfazione delle esigenze di tutti gli stakeholder.

Area Finanza Corporate

Le attività relative al monitoraggio dell’affidabilità economica, finanziaria, societaria dei Fornitori Strategici sono di competenza dell’Area Finanza Corporate.

Nel 2018 è continuata sia l’attività di analisi e monitoraggio dei Fornitori del Gruppo, sia la mappatura dei soci / azionisti di controllo dei partner commerciali strategici. Inoltre, in tema di Compliance, è proseguita la verifica della possibile presenza tra i Fornitori di soggetti politicamente esposti e/o inseriti in liste antiterrorismo (o comunque liste di possibili reati che potrebbero danneggiare l’immagine aziendale), al fine di mitigare il “rischio reputazionale”.

Tutte le possibili variazioni societarie e finanziarie, che possano incidere sullo stato di rischio percepito, sono presentate ad un Comitato Fornitori (composto dal Responsabile Acquisti, dai Responsabili della Direzione Sviluppo Prodotto (2W, 3-4W), dal Responsabile Amministrazione e Gestione Crediti, dal Responsabile Finanza e dal CFO - Chief Financial Officer) nell’ambito di incontri periodici al fine di individuare possibili azioni correttive e di miglioramento delle performance, qualora fossero emerse delle aree di criticità.

E’ proseguita anche nel 2018 l’attività di Financial Assessment sui Fornitori strategici di Aprilia Racing, unitamente all’analisi dell’affidabilità finanziaria e societaria delle principali Società Sponsor del Team Aprilia Racing, così come il monitoraggio di possibili rischi reputazionali.

La Funzione denominata Vendor Assessment

La Funzione denominata Vendor Assessment ha nel Gruppo Piaggio l’obiettivo strategico di creare una rete di collaborazioni durature e reciprocamente soddisfacenti con partner altamente qualificati.

La Funzione, oltre a gestire il Processo di Qualificazione dei fornitori ha il compito di effettuare la valutazione delle performance di acquisto, tramite Campagne di Vendor Rating. Il rapporto con i fornitori è definito da precisi processi aziendali distinguibili in due fasi fondamentali: la qualificazione di nuovi fornitori e il monitoraggio del fornitore.

La qualificazione di nuovi fornitori è un processo inter-funzionale basato su specifiche norme che conducono all’inserimento di un fornitore potenziale nell’Albo Fornitori per la classe merceologica per cui si è proposto; dopo una prima fase di pre-qualifica documentale, interviene un team di qualifica fornitori, a carattere multidisciplinare, che, in relazione alle classi merceologiche in esame, coinvolge figure specifiche per l’emissione di un giudizio tecnico, economico-finanziario e societario.

Il monitoraggio del fornitore è effettuato mediante almeno due sessioni annuali di valutazione, definite “Campagna di Vendor Rating”, in cui sono esaminate le forniture relative al periodo di competenza, sulla base della qualità del rapporto commerciale, della collaborazione tecnico-scientifica, del rispetto dei piani di consegna e sulla base della qualità del prodotto fornito. Ciò consente di ottenere un quadro di riferimento utile per le strategie di acquisto e per interventi sugli stessi fornitori.

Il processo prevede:

  • assegnazione di un Indice di Vendor Rating, che misura le prestazione del fornitore con una media ponderata delle valutazioni effettuate dalle funzioni aziendali (per i materiali diretti le funzioni interessate sono R&D, Qualità, Manufacturing e Ricambi);
  • attribuzione di una Classe di Criticità che tiene conto sia dell’affidabilità del fornitore in termini economico finanziari, che della valutazione della funzione Qualità per definire se un fornitore è critico ai fini dell’assegnazione di nuove forniture. 

Attualmente, la Classe di Criticità è stata assegnata alla maggior parte dei Fornitori del Gruppo limitatamente ai siti produttivi europei. In termini di “spesa” l’indicatore per il 2018 ha coperto il 98% degli acquisti di materiali diretti ed il 50% delle prestazioni di mezzi e servizi. Il processo di valutazione è stato svolto anche in Vietnam ed in India.

Portale Fornitori

Al fine di una gestione efficace ed efficiente dei rapporti con i fornitori è attivo in Italia, India e Vietnam il Portale Fornitori, basato sul sistema SRM-SAP.

Il sistema “SRM – Portale Fornitori” è uno strumento informatico che attiva uno scambio in tempo reale delle informazioni e dei documenti tra tutte le funzioni aziendali ed i fornitori, sia per quanto concerne gli acquisti di materiali e componenti, sia per gli acquisti di mezzi e servizi, garantendo in tal modo una corretta e trasparente gestione di tutte le fasi del processo di acquisto: richieste di acquisto, ordini di acquisto, listini e programmi di fornitura, entrata merci, fatture, informazioni sui pagamenti. In particolare, il Portale garantisce il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • maggiore collaborazione con i fornitori, attraverso strumenti di self-service, connettività, condivisione di documenti ed informazioni;
  • maggiore efficienza dei processi di acquisto, attraverso l’implementazione di strumenti automatici e una maggiore compliance alle procedure di acquisto;
  • minimizzazione delle attività manuali;
  • qualità e correttezza delle informazioni;
  • contenimento dei tempi di attraversamento dei processi aziendali e della comunicazione;
  • basso utilizzo della “carta” (anche mediante l’utilizzo della firma digitale);
  • contenimento delle anomalie di fatturazione;
  • visibilità su tutto il processo di autorizzazione, dalle richieste di acquisto agli ordini.
Share on...