Il Gruppo Piaggio opera a livello globale nel settore dei veicoli a due ruote (scooter e moto) e nel settore dei veicoli commerciali leggeri (sia a tre sia a quattro ruote).

Il Gruppo è leader europeo nel mercato delle due ruote e uno dei principali produttori di veicoli a tre ruote in India.

Quadro macroeconomico

Nel corso del 2018, l’economia globale ha proseguito la fase espansionistica con una crescita del 3,7%, pur in un contesto di emergente volatilità dei mercati finanziari e forte instabilità politica.

La svolta protezionistica delle politiche commerciali americane ha iniziato a incidere sull’andamento del commercio mondiale, sulla fiducia delle imprese e sull’attività manifatturiera, mentre l’incertezza sul profilo d’inflazione è rimasta elevata, a causa del rilevante impatto del prezzo del petrolio e della dinamica dei prezzi dei beni alimentari.

L’economia degli Stati Uniti ha chiuso il periodo con una crescita estremamente positiva (+3%), in gran parte dovuta allo stimolo fiscale, con il mercato del lavoro a pieno impiego, i bilanci e il risparmio delle famiglie solidi e l’inflazione contenuta. Da sottolineare il cambio effettivo del dollaro, che ha continuato a rafforzarsi, sostenuto dalle scelte dell’amministrazione Trump e da un andamento della politica monetaria ancora divergente rispetto ad Europa e Giappone.

In Asia è proseguito il trend espansionistico delle due principali forze economiche: la Cina (+6,5%) è rimasta stabile, rallentata dalla stringente regolamentazione del settore finanziario ma supportata da misure fiscali e monetarie accomodanti; il PIL dell’India (+7,2%) è aumentato rispetto al 2017, malgrado un indebolimento del ritmo di crescita trimestrale imputabile alla decelerazione dei consumi privati e degli investimenti. La crescita giapponese si è indebolita (+0,9%), penalizzata dalla contrazione della domanda globale e dalla politica commerciale degli USA.

Dopo i ritmi euforici (+2,5%) dell’anno precedente, l’Eurozona ha registrato una crescita complessiva dell’ 1,9%, principalmente a causa del calo nel comparto manifatturiero, che ha risentito della frenata del commercio mondiale.

Il rallentamento del PIL è risultato più repentino delle previsioni anche in relazione a fattori transitori, come le proteste sociali in Francia e l’effetto delle Eco-normative sul mercato automobilistico. In un contesto di crescita e di timori di pressioni inflazionistiche, la BCE ha deciso il termine del Quantitative Easing, pur mantenendo una strategia di politica monetaria accomodante.

L’Italia ha interrotto la propria fase di espansione economica e ha chiuso il periodo al di sotto delle attese (+0,9%); nel primo semestre ha pesato notevolmente la frenata del commercio estero, come del resto per tutta l’Europa, mentre nella seconda parte dell’anno si è rivelato maggiormente incisivo il ruolo delle variabili domestiche: in particolare, l’incertezza sull’evoluzione del quadro fiscale e finanziario che potrebbe aver indotto le famiglie e soprattutto le imprese ad una maggiore cautela nelle decisioni di spesa a lungo termine.

Il mercato mondiale delle due ruote a motore (scooter e moto), in base ai dati disponibili sui mercati monitorati, ha registrato nel 2018 vendite di oltre 46 milioni di veicoli, con dinamiche differenti a seconda dell’ area geografica.

L’India, il più importante mercato delle due ruote, ha registrato una crescita anche nel 2018, chiudendo a più di 21,6 milioni di veicoli venduti, in aumento del 12,8% rispetto al 2017.

La Repubblica Popolare Cinese è tornata a mostrare un decremento (-12,1%) con una chiusura a poco più di 6,9 milioni di unità vendute.

L’area asiatica, denominata Asean 5, ha segnato una crescita nel corso del 2018 (+7,0% rispetto al 2017) chiudendo a oltre 13,6 milioni di unità vendute. L’Indonesia, il principale mercato di quest’area, ha mostrato un importante incremento (+8,4% rispetto al 2017) con volumi complessivi di poco inferiori ai 6,4 milioni di pezzi. La Tailandia è risultata in lieve calo nel 2018 (1,79 milioni di unità vendute; -1,2% rispetto al 2017); la Malesia, ha registrato un buon aumento rispetto allo scorso anno (quasi 472 mila unità vendute; +8,4% rispetto al 2017). Anche nel 2018 sono risultate in aumento le vendite in Vietnam (3,4 milioni di unità vendute; +3,5 % rispetto al 2017) e nelle Filippine che hanno registrato il più forte incremento di quest’area (quasi 1,59 milioni di unità vendute; +20,6% rispetto al 2017).

Gli altri Paesi dell’area asiatica (Singapore, Hong Kong, Sud Corea, Giappone, Taiwan, Nuova Zelanda e Australia) nella loro totalità hanno registrato un decremento rispetto all’anno precedente, chiudendo a circa 1,3 milioni di unità (-11,4%). Il calo più importante è arrivato dal mercato di Taiwan che ha invertito la tendenza ed ha chiuso a 754 mila unità vendute (-17,1% rispetto al 2017). Il Giappone ha mostrato lo stesso andamento, tornando a calare con 369 mila unità vendute (-3,4% rispetto al 2017).

Il mercato del Nord America ha evidenziato una decrescita del 2,7% rispetto al 2017 (496.000 veicoli venduti nel 2018).

Il Brasile, primo mercato dell’area del Sud America, ha invertito la tendenza e grazie ad un importante incremento delle vendite (+17,6%) ha chiuso a 957,6 mila veicoli venduti nel 2018.

L’Europa, area di riferimento per le attività del Gruppo Piaggio, è risultata in lieve flessione nel corso del 2018, facendo registrare complessivamente un calo del 2,4% delle vendite rispetto al 2017 (+7,7% il comparto moto e -10,9% lo scooter) e chiudendo a quasi 1,281 milioni di unità vendute.

Il mercato dello scooter

Europa

In Europa il mercato dello scooter si è attestato nel 2018 a 636.650 veicoli immatricolati, con un calo delle vendite del 10,9% rispetto al 2017.

Il mercato dello scooter

Nord America

Nel 2018 il mercato del Nord America ha evidenziato ancora una flessione (-5,1%), con circa 26.250 unità vendute:

Il mercato dello scooter

Asia

Il mercato principale dello scooter nell’area Asean 5 è l’Indonesia che, con quasi 5,9 milioni di pezzi, ha registrato un incremento del 12,4% rispetto al 2017. Il segmento degli scooter automatici ha fatto registrare un’importante crescita nel 2018 (+12,0% rispetto al 2017 a quasi 5,4 milioni di unità vendute). Anche il segmento dei veicoli a marce (cub), invertendo la tendenza rispetto al 2017, è tornato a crescere nel 2018, chiudendo con un +16,5% a 504 mila unità.

India

Il mercato degli scooter automatici è cresciuto dell’ 8,8% nel 2018, chiudendo a poco meno di 7 milioni di unità.
La fascia di cilindrata predominante è quella 125cc che, con quasi 6,8 milioni di unità vendute nel 2018, rappresenta il 97,4% del mercato totale degli scooter automatici. In lieve calo il segmento di cilindrata 150cc (-9,5%), principalmente legato alle vendite dello scooter Aprilia SR 150, che ha chiuso a 34.873 unità nel 2018. Non esiste in India un segmento di scooter con cilindrata 50cc.

Il mercato della moto

Europa

Con 644.550 unità immatricolate, il mercato della moto ha chiuso il 2018 in crescita del 7,7%. Il segmento di cilindrata 50cc ha fatto segnare un andamento negativo (-21,5%) chiudendo a 33.600 unità, mentre il segmento di cilindrata over 50cc ha fatto segnare una crescita del 9,9%, chiudendo a 610.950 unità.

Il mercato della moto

Nord America

Il mercato moto in Nord America (USA e Canada) ha registrato un calo del 2,1% nel 2018, chiudendo a 470.000 unità rispetto alle 480.250 dello scorso anno.

Il mercato della moto

Asia

Il mercato moto più importante in Asia è l’India, che nel 2018 ha immatricolato quasi 13,8 milioni di pezzi con un aumento percentuale del 15,6%.

Il mercato della moto nell’area Asean 5 è molto meno significativo rispetto a quello dello scooter: in Vietnam non si registrano vendite significative del segmento moto; tra gli altri Paesi le vendite maggiori si sono registrate in Indonesia, che però, con 485mila pezzi, ha mostrato una decrescita del 23,8% rispetto all’anno precedente.

Veicoli Commerciali

Europa

Nel 2018 il mercato europeo dei veicoli commerciali leggeri (peso totale a terra minore o uguale a 3,5 t), in cui opera il Gruppo Piaggio, ha superato per la prima volta dal 2007 i 2 milioni di unità vendute, registrando un aumento rispetto al 2017 pari al 3,1% (fonte dati ACEA). Entrando nel dettaglio si possono evidenziare gli andamenti dei principali mercati europei di riferimento: Francia (+4,6%), UK (-1,3%), Germania (+5,4%), Spagna (+7,8%) e Italia (-6,0%).

India

Il mercato indiano delle tre ruote e quello dell’ LCV cargo con una massa inferiore alle 2 tonnellate, in cui opera Piaggio Vehicles Privates Limited, controllata da Piaggio & C. S.p.A., ha mostrato i seguenti andamenti:

Veicoli Commerciali

Share on...