Fondazione Piaggio

Nel 2017 la Fondazione Piaggio ha proseguito e sviluppato il proprio progetto culturale organizzando eventi scientifici ed artistici e realizzando pubblicazioni scientifiche di alto livello. Le attività si sono svolte in stretta collaborazione con i Soci Piaggio & C. e Comune di Pontedera ed hanno coinvolto Istituzioni, Università, scuole e Vespa Club di un territorio sempre più vasto. Un crescente impegno è stato in particolare dedicato alle attività legate alla formazione e al coinvolgimento dei giovani.

In relazione al grande progetto di ampliamento delle aree espositive che prevede l’apertura di una nuova ala del Museo a primavera 2018, contestualmente alla inaugurazione della grande mostra FuturPiaggio celebrativa dei 130 di vita del Gruppo Piaggio, il 2017 è stato per la Fondazione Piaggio un anno ricco di impegni mirati alla progettazione di un polo museale autoveicolistico di assoluto valore mondiale.

Museo Piaggio

Il 2016 era stato un anno che, grazie agli eventi e alle manifestazioni per il settantesimo compleanno di Vespa, aveva consentito un incremento delle presenze al Museo Piaggio pari a circa il 30% rispetto all’anno precedente.

Dopo un anno concluso con questo risultato eccezionale, la Fondazione Piaggio ha affrontato il 2017 ponendosi l’obiettivo ambizioso di mantenere inalterato il numero di visitatori, pur in assenza di eventi eccezionali. Grazie al crescente appeal delle nostre collezioni ed alla crescente notorietà internazionale del Museo, nel 2017 sono state superate le 56.000 presenze.

Particolare impegno è stato dedicato nell’anno alle attività di restauro, che consentiranno nel 2018 di raddoppiare il numero di veicoli storici esposti.

È inoltre proseguito il programma di miglioramento della fruibilità del Museo con la progettazione di un software per la consultazione delle informazioni relative a tutta la collezione museale esposta e con l’acquisizione di nuovi supporti audiovisivi dedicati.

Archivio storico Piaggio

Nel corso del 2017 l’Archivio Storico Piaggio ha, come di consueto, contribuito in maniera determinante a molte delle attività della Fondazione Piaggio. Ha proseguito nel suo prezioso ruolo di supporto alla ricerca e alla gestione delle richieste di consultazione pervenute da parte di studiosi e ricercatori (con un incremento significativo di richieste di consulenza per ricerche scientifiche dall’alto profilo accademico), così come all’attività didattica del Museo e alla ricerca iconografica e documentaria necessaria per la realizzazione di libri e pubblicazioni e per l’allestimento di mostre ed eventi interni ed esterni. Di particolare importanza il lavoro svolto per la realizzazione della App ufficiale del Museo, con contenuti testuali e iconografici originali relativi alla collezione Vespa e Piaggio (realizzati per la prima volta in quattro lingue: italiano, inglese, francese e tedesco).

L’Archivio ha inoltre proseguito e rafforzato la sua collaborazione con gli uffici interni Piaggio per l’attività di consulenza storica, selezione e invio di immagini, in particolare per la realizzazione di alcuni progetti di licensing, a cominciare dall’imponente opera a fascicoli Costruisci la mitica Vespa 150 GS (Hachette). Sta inoltre collaborando per la realizzazione di un progetto simile dedicato ad Ape, per ora in fase di test. 

Progetto culturale

Le attività e gli eventi organizzati o promossi dalla Fondazione Piaggio nel corso dell’anno fanno parte di un più ampio progetto culturale volto a trasmettere ai visitatori i valori storici ed attuali del Gruppo Piaggio ed a rendere il Museo un luogo di aggregazione scientifica ed artistica da visitare e dove tornare più volte.

Di seguito segnaliamo le attività e gli eventi che hanno permesso di raggiungere pubblici fidelizzati e nuovi.

Le mostre

Le mostre rappresentano un importante veicolo di comunicazione e di attrazione di pubblico. I temi su cui si è basata la programmazione dell’anno sono stati:

  • La velocità / il movimento
  • La creatività

Sono temi che fanno fortemente parte del DNA di Piaggio e che sono stati declinati in ambiti diversi creando sempre un ponte con la cultura aziendale. Di seguito le mostre curate:

  •    Tutti in moto! Il mito della velocità in cento anni di arte  

Si è conclusa il 14 maggio del 2017 la grande mostra inaugurata l’8 dicembre del 2016 dedicata interamente al mito della velocità e al suo riflesso nelle arti figurative, negli ideali di vita e nel costume sociale degli italiani, dalla fine del XIX secolo agli anni del boom. La mostra, realizzata in doppia sede in collaborazione con il PALP, centro espositivo per l’arte contemporanea del Comune di Pontedera, ha riscontrato un grande successo e richiamato un vasto pubblico non solo locale.

  • Futurismo, velocità e fotografia

Questa mostra è stata realizzata contestualmente a Tutti in moto! ed è nata esclusivamente per il Museo Piaggio. È una mostra fotografica curata da Giovanni Lista (illustre studioso delle avanguardie storiche) che attraverso più di cento fotografie di grandi autori (tra i quali i fratelli Bragaglia, Tato, Azari, Bellusi, Boccardi e Bertoglio) provenienti dalle più famose collezioni mondiali, documenta l’approccio dei Futuristi alla velocità come mito della modernità.

  •    Francesco Barbieri. La città industriale immaginata 

La mostra è stata realizzata al termine del progetto Cantieri d’arte 2017, promosso dal Comune di Pontedera e dalla Fondazione Piaggio, che ha visto l’artista Francesco Barbieri lavorare con i ragazzi del Liceo Classico Scientifico XXV Aprile di Pontedera sul tema della città industriale come luogo di memorie e come spazio reinterpretato per il futuro.

  •    50+! Il grande gioco dell’industria

La mostra, organizzata con il supporto di Museimpresa, racconta la storia dell’industria italiana attraverso gli oggetti degli Archivi d’impresa – dalla Vespa alla Bottiglia Campari, dalla scatola di pasta Barilla alla Valentine di Olivetti. La mostra, grazie ad un accordo con la Farnesina è già stata esposta in sedi estere prestigiose: Caracas, Muscat, Kuala Lumpur, Chongqing, Haifa, Smirne, Dakar. Presso il Museo Piaggio è stata esposta nel periodo estivo, di grande afflusso di pubblico internazionale, ed ha riscosso un alto gradimento testimoniato da centinaia di post-it di commento raccolti su due pareti appositamente allestite.

  •    Ghost Book, la fotografia d’autore racconta e si racconta - Un’esposizione collettiva tra moto, photo e food

Mostra di fotografia d’autore inaugurata contestualmente alla presentazione di Ghost Book Numero Tre presso l’Auditorium del Museo Piaggio. La mostra ha avuto come contenuto principale il progetto fotografico realizzato da Toni Thorimbert per Ghost Book sul mondo Aprilia, dal centro stile di Noale al box della MotoGp durante l’ultimo Gran Premio di San Marino a Misano. La mostra è stata completata da una retrospettiva del progetto Ghost Book che in poco più di due anni ha potuto contare sulla collaborazione di autori importanti dello scenario italiano e internazionale.

Eventi collaterali alle mostre ospitate

A corredo della mostra Tutti in moto! Il mito della velocità in cento anni di arte è stato organizzato un calendario di conferenze a tema che si sono svolte presso le due sedi.

È stato inoltre dedicato un concerto dal titolo Il motore della musica. Tempo, ritmo, velocità nella musica vocale ideato ed eseguito dal Coro Polifonico Rodolfo Del Corona.

Concerti e spettacoli

  • Akedon Trio. Il Trio ha proposto un programma nato dalla rivisitazione delle più belle opere scritte dal periodo barocco al ‘900.
  • A great jazz night for A.I.L.. Sul palco dell'Auditorium si è esibito uno fra i più acclamati protagonisti del panorama internazionale del jazz contemporaneo: il trombettista Fabrizio Bosso, assieme ad altri importanti artisti italiani come Nico Gori (clarinetto e sax) e Pee Wee Durante (organo hammond). La serata è stata organizzata dalla Fondazione Piaggio in collaborazione con l’Accademia della Chitarra di Pontedera e l'intero ricavato è stato destinato al sostegno delle attività di ricerca genetica del CRIMM, Centro Ricerca e Innovazione delle Malattie Mieloproliferative dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi di Firenze.
  • Giordano Bruno – Il racconto in musica di un pensatore rivoluzionario. Proiezione del film “Giordano Bruno”, alla presenza del maestro pisano Francesco Filidei, tra i più apprezzati giovani compositori italiani che ha realizzato l’opera. Evento organizzato in collaborazione con l’Accademia Musicale Toscana.
  • Coro La Martinella in concerto. Il repertorio ha compreso sia classici canti di montagna che canti popolari toscani, questi ultimi frutto di una sistematica ricerca in varie zone della regione e caratteristica distintiva del coro.
  • Kaleidoscopie a sei corde – Livorno Music Festival. Per il secondo anno la Fondazione Piaggio ha collaborato con il prestigioso Livorno Music Festival ospitando una tappa della sua VII^ edizione.
  • Il sole che verrà - concerto. Tappa del tour europeo di Pippo Pollina, famoso artista e poeta che canta la sua terra e l'impegno civile, organizzata all’interno della giornata per la legalità in collaborazione con i Comuni di Pisa e di Pontedera.
  • Quasibarocco Ensemble in concerto e Pithecanthropus Clarinet Ensemble in concerto. Due concerti organizzati in collaborazione con l’Istituto Musicale Superiore Mascagni di Livorno che hanno coinvolto una selezione di giovani talenti guidati dai propri maestri.
  • Concerti dell’Accademia della Chitarra ospitati: Andrea Valeri & Friends, Andrea Valeri e Daniele Bazzani, concerto di Natale del coro disabili Poliedro, Concerto di Natale tradizionale.

Convegni/ incontri

  • Made in Italy – Un modello educativo. Convegno conclusivo del progetto Chi Vespa? organizzato in collaborazione con le scuole superiori di Pontedera e finanziato dal MIUR.
  • Tutti in moto! Racconto di una mostra – Conferenza di Susanna Ragionieri. Ciclo di incontri per spiegare l’arte moderna ai giovani organizzati in occasione della mostra Tutti in Moto!
  • Il sole che verrà - Eventi. A 25 anni dalle stragi di Capaci e Via d’Amelio, giornata per la Memoria e l’impegno contro tutte le mafie. L'iniziativa, organizzata dalla Fondazione Piaggio in collaborazione con i Comuni di Pisa e Pontedera, attraverso dibattiti, eventi musicali e sportivi, ha rappresentato un momento di sensibilizzazione alla cultura della legalità e dell’impegno civile.
  • Sustainable vision – Fashion show dell’Istituto Modartech. Sfilata di fine anno che vede protagonisti la creatività e i lavori dei giovani talenti che stanno studiando o si stanno diplomando presso l’Istituto Modartech.  Il final work 2017 è un tributo al tema della sostenibilità, una delle chiavi del percorso formativo dell’istituto.
  • Donne, Scienza, Tecnologia, Linguaggio. Incontro organizzato dalla Fondazione Piaggio in collaborazione con l’associazione Rosa Digitale e l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna. Una giornata interamente dedicata al rapporto delle donne con le nuove tecnologie.
  • Festival della robotica – Robot e Genere: Gli androidi hanno un sesso? All’'interno del programma ufficiale del Festival Internazionale della Robotica la Fondazione Piaggio ha organizzato un caffè letterario moderato dalla giornalista di Repubblica Claudia Arletti con la partecipazione di Maria Chiara Carrozza, Barbara Henry e Cecilia Laschi, come rappresentanti dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, di Francesca Romana Recchia Luciani dell’Università degli Studi di Bari e di Cecilia Robustelli dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia nonché Vicepresidente della Fondazione Piaggio.
  • Convegno sulle aziende eccellenti organizzato da Le Assicurazioni Generali in collaborazione con la direzione Marketing e Comunicazione Piaggio.

Presentazioni di libri

  • Ghost Book numero 3. Moto – Photo - Food
  • Pulvis et Umbra. L’autore Antonio Manzini ha presentato l’ultimo capitolo del vicequestore Rocco Schiavone insieme a Giampaolo Simi.
  • Blues per cuori fuorilegge e vecchie puttane. L’autore Massimo Carlotto ha presentato il suo ultimo libro insieme a Marcello Cimino, vicepresidente dell’associazione Orme Gialle e a Cristiano Marcacci, caporedattore de Il Tirreno.
  • Negli occhi di chi guarda. L’autore Marco Malvaldi ha presentato il suo ultimo libro insieme a Cecilia Robustelli, vicepresidente della Fondazione Piaggio.
  • In viaggio con Lloyd. L’autore Simone Tempia ha presentato il suo libro con Francesca Masi e con l’attore Andrea Giuntini.
  • Alfa Romeo, Alfetta, Berlina e GT. Presentazione del libro di Giancarlo Catarsi che si inquadra nel programma delle manifestazioni promosse da ANCI - Città dei Motori.

Convegni ospitati, supportati e patrocinati dalla Fondazione Piaggio

  • Workshop Industria 4.0. Una giornata di studio sulle nuove frontiere della tecnologia in compagnia della Scuola Superiore Sant'Anna.
  • Convegno Pagine di Business organizzato da ToscanaIN, associazione senza scopo di lucro che ha l’obiettivo di far incontrare chi è già connesso sui social network organizzando incontri sul territorio su temi professionali e promuovendo una visione positiva del mondo del business nella società.
  • Convegno: Migranti e migrazione nel XXI secolo: problemi ed opportunità.
  • Le politiche di integrazione. Conferenza internazionale con la partecipazione di importanti personalità dei paesi africani.
  • Vegan Days. Un incontro con il mondo vegano per conoscerlo e comprenderlo.
  • Un mattoncino per Vertical – costruiamo insieme la ricerca. Serata a favore della ricerca sulle lesioni midollari.
  • L’anoressia giovanile – conoscerla e curarla. Conferenza di Giorgio NardonePsicologo – Psicoterapeuta, allievo di Paul Watzlawich, considerato la figura di maggior spicco della Scuola di Palo Alto.

Eventi e programmi dedicati ai giovani e agli studenti

  • XII edizione di Crea@tivity. Due intensi giorni di eventi di respiro internazionale: mostre, convegni, incontri, ospitati a Pontedera presso il Museo Piaggio. Una finestra privilegiata sul mondo del design, della creatività e dell’innovazione. Un’importante occasione per una riflessione sul ruolo e sulle dinamiche culturali tra scuole, università e aziende. L’edizione di quest’anno è stata dedicata al tema dell’Ibrido.
  • Premiazione degli studenti vincitori del concorso di lettere classiche Certamen in Ponticulo Herae.
  • Premiazione dei Centisti delle Scuole Superiori della Valdera.
  • Liceo scientifico XXV aprile – “settimana alternativa” di incontri formativi e dibattiti organizzati autonomamente dai ragazzi con l’associazione Libera.

E’ inoltre proseguito il Programma Didattico svolto dalla Fondazione Piaggio a favore dei giovani, dall’asilo all’Università, su tematiche storiche, tecniche, artistiche ed economiche.

Anche quest’anno per attirare maggiore pubblico al museo nel week end alcuni sabati sono state organizzate attività di laboratori per famiglie. Si citano alcuni titoli che hanno riscosso particolare successo:

  • Con le mani in pasta… di zucchero, attività organizzata in occasione del carnevale e ripetuta in occasione della Giornata Nazionale delle famiglie al museo;
  • Costruiamo insieme la prima Vespa-Robot a guida autonoma! Laboratorio organizzato in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna;
  • La fabbrica degli Elfi di Natale, attività pre-natalizia.

Eventi organizzati in collaborazione con i Vespa Club o altri club motoristici

  • Raduno Lancia Fulvia.
  • Raduno auto d’epoca.
  • Pontedera Ciao Meeting organizzato dalla Città di Pontedera in collaborazione con il Ciao Club d’Italia.
  • Vespa Raid Toscana organizzato da Vespa Club Pontedera.
  • Premiazione Campionati UISP di Motociclismo 2017.
  • Raduno Gruppo Ferraristi Toscani.
  • Tappa della Milano Taranto.
  • Raduno del Circolo Veneto Automoto d’epoca.
  • Raduno MP3.
  • Raduno Donna al Volante - auto d’epoca.
  • Raduno CMEF (Club Moto d'Epoca Fiorentino).

Pubblicazioni

Sono stati pubblicati gli atti del convegno Giovanni Gronchi e la politica estera italiana (1955-1962) secondo volume della Collana Tommaso Fanfani.

Iniziative esterne al museo

Come ogni anno i veicoli storici del Museo e le immagini ed i documenti proveniente dall’Archivio Storico sono stati utilizzati per la realizzazione di eventi di prestigio. Di seguito si elencano le iniziative che hanno previsto il prestito di veicoli storici oltre ad immagini e documenti di archivio.

EventoLuogoVeicolo
Esposizione presso "Italian Design Day"ROMA - La FarnesinaVespa GS 150 (1957)
Presentazione volume "Futurpiaggio"MILANO - Teatro VetraVespa 98 (1946), Moto Guzzi V8 (in prestito da Mandello)
Salone del Ciclo e MotocicloMILANO - EICMAVespa Primavera (1967)
Inaugurazione Officine GaribaldiPISAVespa 125 (1949) faro basso, colore non di serie
Share on...