Gruppo Piaggio: Risultati al 30 settembre 2017

27 Ott 2017 13:14

Ricavi consolidati 1.057,3 milioni di euro, in crescita del 2,5% (1.031,7 €/mln al 30.09.2016)

Ebitda 159 milioni di euro, in crescita del 12,4% (141,5 €/mln al 30.09.2016)

Ebitda margin 15% (13,7% al 30.09.2016)

Margine lordo industriale 327,1 milioni di euro, in crescita del 5,6%  (309,9 €/mln al 30.09.2016), 30,9% in rapporto al fatturato (30% al 30.09.2016)

Risultato operativo (Ebit) 69,1 milioni di euro, in crescita del 14,3% (60,5 €/mln al 30.09.2016). Ebit margin 6,5% (5,9 % al 30.09.2016)

Risultato ante imposte positivo per 44,1 milioni di euro, in crescita del 31,2% (33,6 €/mln al 30.09.2016)

Utile netto 25,1 milioni di euro, in crescita del 31,2% (19,2 €/mln al 30.09.2016)

Generazione di cassa per 60,2 milioni di euro (28,6 milioni di euro al 30.09.2016)

Posizione finanziaria netta -430,7 milioni di euro, in miglioramento per 60,2 €/mln rispetto ai -491 €/mln al 31.12.2016 e  in miglioramento per 38,8 €/mln rispetto ai -469,5 €/mln al 30.09.2016

Venduti nel mondo 426.700 veicoli (411.700 al 30.09.2016)

 

*** 

Il Gruppo Piaggio riconferma la leadership del mercato europeo delle due ruote con il 15,2% complessivo. Nel mondo aumento vendite per Vespa (+11,4%) e segmento ruota alta (+6,4%) 

Veicoli commerciali: confermata in India la leadership nel segmento trasporto merci (cargo) 

 Piaggio Fast Forward: prosegue l’attività di sviluppo di Gita e Kilo

 

Mantova, 27 ottobre 2017 – Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. (PIA.MI), riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2017.

 

Andamento economico-finanziario del Gruppo Piaggio al 30 settembre 2017(1)

Rispetto al corrispondente periodo del 2016, al 30 settembre 2017 il Gruppo Piaggio ha registrato performance in netto miglioramento e la riduzione del debito.

I ricavi netti consolidati del Gruppo sono stati pari a 1.057,3 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 1.031,7 milioni di euro registrati al 30 settembre 2016.

Il margine lordo industriale al 30 settembre 2017 è stato pari a 327,1 milioni di euro, con un incremento del 5,6% rispetto ai 309,9 milioni di euro registrati al 30 settembre 2016. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 30,9% (30% al 30 settembre 2016). 

Le spese operative sostenute dal Gruppo al 30 settembre 2017 sono risultate pari a 258 milioni di euro, in incremento (+3,4%) rispetto al dato del corrispondente periodo del 2016 per effetto della crescita degli ammortamenti. Al netto degli ammortamenti, le spese operative al 30 settembre 2017 hanno registrato una riduzione dello 0,4% rispetto al 30 settembre 2016.

L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA consolidato di 159 milioni di euro, in crescita del 12,4% rispetto ai 141,5 milioni di euro registrati al 30 settembre 2016. L’EBITDA margin è pari al 15% (13,7% al 30 settembre 2016). 

Il risultato operativo (EBIT) al 30 settembre 2017 è stato pari a 69,1 milioni di euro, in crescita del 14,3% (60,5 milioni di euro al 30 settembre 2016). L’EBIT margin è risultato pari al 6,5% (5,9% al 30 settembre 2016).

Al 30 settembre 2017 il Gruppo Piaggio ha registrato un risultato ante imposte pari a
44,1 milioni di euro, in crescita del 31,2% rispetto ai 33,6 milioni registrati al 30 settembre 2016. Le imposte di periodo sono state pari a 19milioni di euro, con un’incidenza del 43% sul risultato ante imposte.

Il Gruppo Piaggio ha realizzato al 30 settembre 2017 un utile netto di 25,1 milioni di euro, in crescita del 31,2% rispetto ai 19,2 milioni di euro registrati al 30 settembre 2016.

La cassa generata al 30 settembre 2017 è pari a 60,2 milioni di euro (28,6 milioni di euro al 30 settembre 2016). 

L’indebitamento finanziario netto (PFN) al 30 settembre 2017 si è attestato a 430,7 milioni di euro, in miglioramento per 60,2 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2016 (491 milioni di euro) e in miglioramento per 38,8 milioni di euro rispetto ai 469,5 milioni di euro al 30 settembre 2016.

Nei primi nove mesi del 2017 il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 55,6 milioni di euro (65,7 milioni di euro al 30 settembre 2016), di cui 35,2 milioni di euro in spese per Ricerca e Sviluppo (35,5 milioni di euro al 30 settembre 2016) e 20,4milioni di euro in immobilizzazioni materiali e immateriali (circa 30,2 milioni di euro nei primi nove mesi del 2016).

L'organico complessivo del Gruppo Piaggio al 30 settembre 2017è pari a 6.940 dipendenti.
I dipendenti italiani del Gruppo si attestano a 3.492 unità, dato sostanzialmente stabile rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio.

  

L'andamento dei business al 30 settembre 2017

Nel corso dei primi nove mesi del 2017 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 426.700 veicoli, in crescita del 3,7% (411.700 unità vendute al 30 settembre 2016), e ha consuntivato ricavi consolidati per 1.057,3 milioni di euro, in crescita del 2,5%

A livello di aree geografiche il Gruppo ha registrato una crescita dei ricavi nelle aree Emea e Americas del +3,7% ed in India del +2,1% (-0,9% a cambi costanti), mercato che nei mesi precedenti aveva subito rallentamenti principalmente causati dalla politica di demonetizzazione del Governo indiano e dalla riforma della Good and service tax (Gst). Tali incrementi hanno più che compensato la flessione registrata in Asia Pacific (-2,6%; -1,7% a cambi costanti).

  

Due ruote:

Al 30 settembre 2017 il Gruppo ha venduto nel mondo 299.400 veicoli a due ruote, in incremento del 12,4% (266.400 al 30 settembre 2016), per un fatturato netto di 771,8 milioni di euro in crescita del 5,7% (730 milioni di euro al 30 settembre 2016).

Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno consuntivato un fatturato pari a 101,3 milioni di euro, in crescita del 4% rispetto al risultato dei primi nove mesi del 2016. 

Al 30 settembre 2017 il Gruppo Piaggio ha mantenuto la leadership in Europa con una quota di mercato complessiva del 15,2% che sale a quota 25,4% se si considera il solo settore scooter. Rimane particolarmente forte la presenza del Gruppo nel mercato nordamericano dello scooter, nel quale raggiunge quota 20% e sul cui territorio il Gruppo Piaggio è già impegnato a rafforzare ulteriormente la propria presenza anche nel segmento moto. Nel mercato indiano delle due ruote il Gruppo ha più che raddoppiato i volumi rispetto al precedente periodo dello scorso anno, grazie all’introduzione del nuovo scooter Aprilia SR 150 e all’ottima performance di Vespa. Analizzando l’Asia Pacific, il Vietnam ha registrato un calo dei volumi del settore scooter, mentre in Tailandia è stata ampliata l’offerta di vendita con il recente ingresso nel mercato delle moto con l’introduzione nel Paese dei brand Aprilia e Moto Guzzi, che vanno ad affiancare la già consolidata offerta nel settore scooter con i brand Vespa e Piaggio. 

Nel settore scooter si segnalano principalmente gli ottimi risultati del brand Vespa che ha incrementato le vendite nel mondo dell’11,4% rispetto ai primi nove mesi dello scorso anno, rafforzando la propria presenza in particolare nel mercato EMEA, dove ha registrato una crescita dei ricavi del 16,5% e in India, dove ha messo a segno una crescita dei ricavi dell’31,3%. Restando nel mercato indiano, il brand Vespa si è di recente arricchito di una nuova versione, la nuova (VESPA)RED modello VXL.

Positive le performance nel segmento ruota alta (volumi in crescita del 6,4%), in cui il Gruppo ha registrato a livello globale ricavi in crescita principalmente grazie al nuovo Liberty e al Beverly.

Sempre in riferimento al settore scooter, positivo anche il brand Aprilia, in particolare nel mercato indiano grazie allo scooter sportivo Aprilia SR 150.

Anche il settore moto del Gruppo ha segnato importanti risultati. Il brand Aprilia ha registrato un incremento delle vendite in particolare generato dalle naked della famiglia Tuono, dalle nuove Aprilia Shiver 900 e Dorsoduro 900 (lanciate sul mercato a giugno 2017), e dalle nuove 125cc, RS e Tuono, lanciate ad aprile.

Il fatturato di Moto Guzzi è stato spinto in particolare dal positivo andamento delle vendite delle V7, di cui ricorre quest’anno il cinquantesimo anniversario celebrato con un modello ad hoc.

 

Veicoli commerciali: 

Nel settore dei veicoli commerciali le vendite sono state pari a 127.300 veicoli (145.300 unità nei primi nove mesi del 2016) per un fatturato netto pari a 285,5 milioni di euro (301,7 milioni di euro al 30 settembre 2016).

Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 34 milioni di euro (33,1 milioni di euro al 30 settembre 2016).

In un mercato indiano dei veicoli commerciali a tre ruote ancora in calo rispetto all’anno precedente ma con un trend in miglioramento, la consociata PVPL si attesta su una quota complessiva nei veicoli 3 ruote del 28,7% (28,3% al 30 settembre 2016) e conferma la leadership nel segmento trasporto merci (cargo) con una quota del 49,4%.

Nei primi nove mesi del 2017 l’hub produttivo PVPL ha inoltre esportato nel mondo complessivamente 14.600 veicoli commerciali. Tali vendite sono state consolidate in parte all’interno dall’area EMEA ed Americas e in parte all’interno dell’area India, in funzione delle diverse responsabilità nella gestione dei singoli mercati di sbocco. 

 

Piaggio Fast Forward:

Per quanto concerne Piaggio Fast Forward (PFF), la società del Gruppo Piaggio con sede a Boston e che rappresenta il centro di ricerca del Gruppo sulla mobilità del futuro, prosegue l’attività di sviluppo dei primi innovativi progetti, Gita e Kilo, presentati a Boston lo scorso 2 febbraio. Sono veicoli intelligenti, capaci di muoversi anche in autonomia, ideati per migliorare la produttività della mobilità nei sempre più complessi sviluppi urbani, con un payload che arriva fino a 100 chilogrammi e una autonomia di 20 chilometri in circuito urbano. Possono accompagnare una persona, mappare l’ambiente che li circonda e controllare ciò che si muove intorno.

 

 

Eventi di rilievo del periodo e successivi al 30 settembre 201 

A integrazione di quanto già riportato nel presente testo e comunicato in sede di approvazione dei risultati relativi al primo semestre 2017 (Consiglio di Amministrazione del 28 luglio 2017), si riportano di seguito i principali eventi del periodo o successivi. 

Il 4 settembre Piaggio Fast Forward è stata inserita dall’autorevole testata giornalistica internazionale Disruptor Daily nella classifica Top 100 Most Innovative and Disruptive construction Companies, nella categoria Robotics, grazie “alla forte spinta tecnologica di Gita”. 

Il 19 settembre Piaggio & C. S.p.A. e Foton Motor Group hanno sottoscritto a Pechino un importante accordo preliminare per lo sviluppo strategico  di una nuova gamma di veicoli commerciali leggeri a quattro ruote. In seguito a tale accordo, un team composto dai rappresentanti delle due parti sta lavorando per validare il piano produttivo e commerciale e per definire la documentazione contrattuale con l’obiettivo – in caso di esito positivo delle predette attività di finalizzare la documentazione tecnica del progetto e i relativi contratti entro la primavera 2018. 

Il 2 ottobre PFF è stata l’unica società italiana presente al World Frontiers Forum, l’appuntamento annuale che riunisce importanti Gruppi e Società internazionali, oltre al mondo accademico e a Istituzioni culturali, che si contraddistinguono per un una visione pionieristica e proposte che possano migliorare il futuro del mondo. Il WFF si è svolto a Cambridge e all’Università Harvard.

Il 4 ottobre Piaggio è stata selezionata da Borsa Italiana, insieme ad altre 21 società quotate, per il paniere Italian Listed Brands. A partire da tale lista, verrà creato un nuovo indice dedicato da FTSE Russell nell'ambito della copertura del mercato italiano. La selezione è stata fatta da Borsa Italiana sulla base della creatività, eccellenza, innovazione e vocazione all’internazionalizzazione.

 

* * *

 

Evoluzione prevedibile della gestione

In un contesto macroeconomico caratterizzato da un probabile rafforzamento della ripresa economica globale, su cui comunque permangono incertezze legate alla velocità della crescita europea e a rischi di rallentamento in alcuni paesi del Far East asiatico, il Gruppo dal punto di vista commerciale e industriale si impegna a: 

  • confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso:
    •  un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti;
    • il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali;
  • consolidare la presenza  nell’area Asia Pacific, grazie anche all’apertura di nuovi Motoplex, esplorando nuove opportunità nei paesi dell’area, sempre con particolare attenzione al  segmento premium del mercato;
  • rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed al successo del nuovo Aprilia SR 150;
  • incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India e le vendite degli stessi nei paesi emergenti puntando ad un ulteriore sviluppo dell’export mirato ai mercati africani e dell’America latina.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena.

In linea più generale resta infine fermo l’impegno - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2017 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

* * *

Conference call con gli analisti 

La presentazione relativa ai risultati finanziari al 30 settembre 2017, che verrà illustrata nel corso della conference call con gli analisti finanziari, è disponibile sul sito corporate della Società al link www.piaggiogroup.com/it/investor.

 

* * * 

Di seguito vengono proposti i prospetti di Conto economico consolidato, della Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata e del Rendiconto finanziario consolidato del Gruppo Piaggio al 30 settembre 2017. 

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Alessandra Simonotto attesta, ai sensi del comma 2 dell'art. 154 bis del D.Lgs. n. 58/1998 (T.U.F.), che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.


(1) Gli indicatori alternativi di performance più rilevanti utilizzati e rappresentanti quanto monitorato dal Management del Gruppo Piaggio sono i seguenti:

  • EBITDA: definito come risultato operativo (EBIT) al lordo degli ammortamenti e costi di impairment delle attività immateriali e materiali, così come risultanti dal Conto economico consolidato;
  • Margine lordo industriale: definito come la differenza tra i ricavi netti e il costo del venduto;
  • Posizione finanziaria netta: rappresentata dal debito finanziario lordo, ridotto della cassa e delle altre disponibilità liquide equivalenti, nonché degli altri crediti finanziari correnti. Non concorrono, invece, alla determinazione della Posizione Finanziaria Netta le altre attività e passività finanziarie originate dalla valutazione al fair value, gli strumenti finanziari derivati designati di copertura e non, l’adeguamento al fair value delle relative poste coperte ed i relativi ratei.

AddToAny

Share on...
27/10/2017 12:19