Gruppo Piaggio: primo trimestre 2017

03 Mag 2017 13:55

Ricavi consolidati 309,1 milioni di euro, in crescita dello 0,7% (307,1 €/mln nel 1° trimestre 2016)

Ebitda 41,2 milioni di euro, in crescita del 10,2% (+10,4% a cambi costanti), (37,4 €/mln nel  1° trimestre 2016), migliore performance registrata nel 1° trimestre dal 2008

Ebitda margin 13,3% (12,2% nel 1° trimestre 2016)

Margine lordo industriale 95,1 milioni di euro, in crescita del 4,7%  (90,8 €/mln nel 1° trimestre 2016)

30,8% in rapporto al fatturato (29,6% nel 1° trimestre 2016)

Risultato operativo (Ebit) 10,9 milioni di euro (10,9 €/mln anche nel 1° trimestre 2016)

Ebit margin 3,5% (3,5% nel 1° trimestre 2016)

Risultato ante imposte positivo per 2,5 milioni di euro (2,1 €/mln nel 1° trimestre 2016)

Utile netto 1,5 milioni di euro, in crescita del 17,9% (1,3 €/mln nel 1° trimestre 2016)

Posizione finanziaria netta -532,4 milioni di euro, in miglioramento per 22 €/mln rispetto ai -554,4 €/mln al 1° trimestre 2016

Venduti nel mondo nei primi tre mesi dell’anno 121.200 veicoli  (in linea con l’anno precedente)

 

***

Deliberata dal CdA l’autorizzazione ad emettere obbligazioni a lungo termine per  investitori istituzionali per un importo nominale complessivo di 30 milioni di euro

Pontedera, 03 maggio 2017 – Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria trimestrale al 31 marzo 2017.

 

Nel primo trimestre del 2017 il Gruppo Piaggio ha registrato performance di segno positivo rispetto al corrispondente periodo del 2016 con il miglioramento di tutti i principali indicatori e la riduzione del debito.

 

Andamento economico-finanziario del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2017[1]

 

I ricavi netti consolidati del Gruppo nel primo trimestre 2017 sono stati pari a 309,1 milioni di euro, in crescita dello 0,7% rispetto ai 307,1 milioni di euro registrati al 31 marzo 2016.

 

Il margine lordo industriale al 31 marzo 2017 è stato pari a 95,1 milioni di euro, con un incremento del 4,7% rispetto ai 90,8 milioni di euro registrati nel primo trimestre 2016. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 30,8% in crescita di 1,2 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il miglior risultato mai registrato nel primo trimestre dalla quotazione in Borsa.

 

Le spese operative sostenute nel corso del primo trimestre 2017 sono risultate pari a 84,2 milioni di euro, in leggero incremento (+4,2 milioni di euro) rispetto al dato del primo trimestre 2016 principalmente a causa dalla crescita degli ammortamenti (21,3 milioni di euro rispetto a 17,5 milioni di euro al 31 marzo 2016).

 

L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA consolidato di 41,2 milioni di euro, il miglior dato registrato nel primo trimestre dal 2008, e in crescita del 10,2% (+10,4% a cambi costanti)rispetto ai 37,4 milioni di euro registrati al 31 marzo 2016. L’EBITDA margin è pari al 13,3%, la migliore performance mai registrata nel primo trimestre dalla quotazione in Borsa (12,2% al 31 marzo 2016).

 

Il risultato operativo (EBIT) al 31 marzo 2017 è stato pari a 10,9 milioni di euro, in linea con il dato del corrispondente periodo dello scorso anno (10,9 milioni di euro al 31 marzo 2016).
L’EBIT margin è risultato pari al 3,5% (3,5% anche al 31 marzo 2016).

 

Nel primo trimestre 2017 il Gruppo Piaggio ha registrato un risultato ante imposte pari a
2,5 milioni di euro, in crescita del 17,9% rispetto ai 2,1 milioni del primo trimestre 2016.
Le imposte di periodo sono state pari a 1milione di euro, con un’incidenza del 40% sul risultato ante imposte.

 

Il Gruppo Piaggio ha realizzato al 31 marzo 2017 un utile netto di 1,5 milioni di euro, in crescita del 17,9% rispetto a 1,3 milioni di euro registrati al 31 marzo 2016.

 

L’indebitamento finanziario netto (PFN) al 31 marzo 2017 si è attestato a 532,4 milioni di euro, in miglioramento di 22 milioni di euro rispetto ai 554,4 milioni di euro al 31 marzo 2016.
Al 31 dicembre 2016 l’indebitamento finanziario netto era pari a 491 milioni di euro, inferiore rispetto al primo trimestre del 2017 per effetto della stagionalità tipica del business delle due ruote che, come noto, assorbe risorse finanziarie nella prima parte dell’anno e ne genera nella seconda.

 

Il patrimonio netto del Gruppo al 31 marzo 2017 ammonta a 398,7 milioni di euro, in crescita di 5 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2016.

 

Nel primo trimestre 2017 il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 18,3 milioni di euro (26,2 milioni di euro nel primo trimestre 2016), di cui 11,2 milioni di euro in spese per Ricerca e Sviluppo (12,8 milioni di euro al 31 marzo 2016) e circa 7,1milioni di euro in immobilizzazioni materiali e immateriali (circa 13,4 milioni di euro nel primo trimestre 2016).

 

L'organico complessivo del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2017è pari a 6.470 dipendenti.
I dipendenti italiani del Gruppo si attestano a 3.509 unità, dato stabile rispetto alla fine del precedente esercizio.

 

L'andamento dei business al 31 marzo 2017

 

Nel corso del primo trimestre del 2017 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 121.200 veicoli, in linea con le 121.700 unità vendute al 31 marzo 2016.

 

A livello di aree geografiche tali vendite hanno portato alla crescita dei ricavi nelle aree Emea e Americas (+3,9%) che ha più che compensato le flessioni registrate in India (-3,3% principalmente a causa del rallentamento delle vendite dei veicoli commerciali conseguenti alla politica di demonetizzazione del Governo indiano), ed Asia Pacific (-6,1%).

 

Al 31 marzo 2017 il Gruppo ha venduto nel mondo 82.500 veicoli a due ruote (in incremento del 10,3% rispetto ai 74.800 al 31 marzo 2016), per un fatturato netto di 218,9 milioni di euro in crescita del 5,2% rispetto ai 208,2 milioni di euro del primo trimestre 2016. Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno consuntivato un fatturato pari a 29,7 milioni di euro, in crescita del 4,6% rispetto al risultato al 31 marzo 2016.

 

Nel primo trimestre del 2017 il Gruppo Piaggio ha rafforzato ulteriormente la propria presenza nel mercato europeo delle due ruote, consuntivando una quota di mercato complessiva del 14,2% (13,6% nel primo trimestre 2016), che sale a quota 26,4% (24,5% al 31 marzo 2016) se si considera il solo settore scooter, nel quale distacca di quasi 10 punti percentuali il secondo competitor. Nel mercato indiano delle due ruote il Gruppo ha registrato volumi più che raddoppiati grazie all’introduzione del nuovo scooter Aprilia SR 150 che ha riscosso un grande consenso. Analizzando l’Asia Pacific, il Vietnam ha registrato un calo dei volumi del settore scooter mentre in Tailandia è stata ampliata l’offerta di vendita con il recente ingresso nel mercato delle moto con l’introduzione nel Paese dei brand Aprilia e Moto Guzzi, che vanno ad affiancare la già consolidata offerta nel settore scooter con i brand Vespa e Piaggio. Infine rimane particolarmente forte la presenza del Gruppo nel mercato nordamericano dello scooter, nel quale raggiunge quota 21,6%e sul cui territorio il Gruppo Piaggio è già impegnato a rafforzare ulteriormente la propria presenza anche nel segmento moto.

 

Nel settore scooter si segnalano principalmente gli ottimi risultati del brand Vespa che ha incrementato le vendite nel mondo dell’8,5% rispetto al primo trimestre dello scorso anno, rafforzando la propria presenza in particolare nel mercato EMEA, dove ha registrato una crescita dei ricavi del 18,5%. Positiva anche la performance nel segmento ruota alta, in cui il Gruppo ha registrato a livello globale ricavi in crescita principalmente grazie al Beverly e al nuovo Liberty.

Restando sempre nel settore scooter, bene anche il brand Aprilia, in particolare nel mercato indiano grazie allo scooter sportivo Aprilia SR 150, che sta registrando un ottimo apprezzamento e vendite significativamente in crescita.

 

Bene anche il settore moto del Gruppo, grazie all’incremento delle vendite delle Moto Guzzi del 7,1% generato in particolare dalle nuove V9 Roamer e Bobber, dalla gamma delle California e dalle V7, di cui ricorre quest’anno il cinquantesimo anniversario, celebrato con un modello ad hoc. Anche i volumi di vendita delle moto Aprilia sono in crescita, in particolare grazie all’ottimo riscontro avuto dalla nuova supersportiva RSV4 1000, che ha segnato un incremento di oltre il 21% spinta anche dal buon ritorno di prestazioni e di immagine che sta ottenendo il brand Aprilia nel campionato mondiale di MotoGp.

 

Nel settore dei veicoli commerciali le vendite sono state pari a 38.800 veicoli (47.000 unità nel primo trimestre del 2016) per un fatturato netto pari a 90,2 milioni di euro (98,9 milioni di euro al 31 marzo 2016). Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 11,2 milioni di euro (11,6 milioni di euro al 31 marzo 2016). Nel mercato indiano dei veicoli commerciali a tre ruote, la consociata PVPL si attesta su una quota complessiva del 30,9% e conferma la leadership nel segmento trasporto merci (Cargo) con una quota di mercato del 48,2%. Si segnala inoltre un importante programma di crescita nel corso del 2017 per i veicoli commerciali, iniziato con il recente rafforzamento della presenza del Gruppo in mercati ad elevato potenziale come l’America Latina, l’Africa e l’Asia e l’ampliamento della rete distributiva a 23 nazioni.

 

Nel primo trimestre del 2017 l’hub produttivo PVPL ha inoltre esportato nel mondo complessivamente 3.419 veicoli commerciali a tre ruote. Tali vendite sono state consolidate in parte all’interno dall’area EMEA ed Americas e in parte all’interno dell’area India, in funzione delle diverse responsabilità nella gestione dei singoli mercati di sbocco.

 

Eventi di rilievo del primo trimestre 2017

 

Il 19 gennaio 2017 il Gruppo Piaggio ha comunicato il rafforzamento della rete distributiva grazie al raggiungimento dell’importante traguardo di 200 Motoplex aperti nel mondo in Europa, nelle Americhe, in Oceania, in Asia e nel sub-continente indiano. Gli store multibrand del Gruppo, lanciati solo due anni fa, si affiancano alla rete distributiva tradizionale. 

 

Il 2 febbraio sono stati presentati a Boston GITA e KILO, i primi progetti sviluppati da Piaggio Fast Forward (PFF). GITA è un veicolo autonomo, intelligente, ideato per assistere le persone. Trasporta fino a 18 kg, osserva, comunica. Può seguire una persona raggiungendo i 35km/h e sa muoversi in autonomia in un ambiente mappato. La forma sferica ed il design pulito ne caratterizzano la personalità. KILO è il “fratello maggiore” di GITA, e grazie ad una più ampia capacità di carico può trasportare fino a 100 kg di peso nel suo vano da 120 lt. Ha una straordinaria stabilità grazie all’appoggio su tre ruote. Il Gruppo esplora così l’evoluzione del mondo della mobilità e lo fa pensando al futuro, allargando la propria visione a soluzioni tecnologiche decisamente più ampie rispetto al proprio attuale core business.

 

Il 15 febbraio il Gruppo Piaggio ha fatto il suo ingresso nel mercato thailandese delle moto premium con i brand Aprilia e Moto Guzzi grazie all’apertura di Motoplex Bangkok, il più grande flagship store del Sud-Est Asiatico e uno dei principali Motoplex al mondo, che offre in un unico spazio una vasta offerta.

 

Il primo marzo Simone Montanari ha assunto l’incarico di CFO del Gruppo Piaggio in sostituzione di Gabriele Galli.

 

Il 3 marzo, in vista del Motomondiale 2017, è stata presentata a Noale la nuova Aprilia RS-GP 2017 dalla livrea tricolore e i due nuovi piloti, Aleix Espargarò e Sam Lowes. La nuova moto, più potente e tecnologicamente evoluta rispetto alla precedente, ha già avuto modo dimostrare i progressi nei primi Gran Premi della stagione, con un conseguente incremento positivo anche della visibilità del brand.

 

Il 15 marzo il Gruppo Piaggio ha annunciato di essersi aggiudicato la gara indetta dall’amministrazione del Comune di Madrid - Dipartimento Ambiente e Mobilità per la fornitura di 160 nuovi Piaggio MP3 (cilindrate 500 e 300cc) destinati alla Polizia municipale. L’aggiudicazione di tale gara è un ulteriore riconoscimento di fiducia per Piaggio MP3, che ha recentemente festeggiato il decimo anno dal lancio, ed è stato preferito agli altri veicoli grazie alla superiorità in termini di stabilità e sicurezza, prestazioni, affidabilità, bassi consumi e facilità d’uso sia nel traffico sia in ogni condizione atmosferica.

 

Il 23 marzo il Gruppo Piaggio ha celebrato i 130 anni di storia con un evento a Milano nel corso del quale è stato presentato il volume in tiratura limitata e numerata FuturPiaggio – 6 lezioni italiane sulla mobilità e sulla vita moderna, scritto da Jeffrey Schnapp ed edito da Rizzoli, sulla storia e il futuro del Gruppo.

 

Il 30 marzo il Gruppo Piaggio ha reso noto di aver avviato da alcuni mesi in India la produzione di veicoli 2, 3 e 4 ruote conformi alla nuova normativa sulle emissioni, Bharat Stage IV, che è entrata in vigore dal successivo primo aprile, senza rischiare di avere ricadute in termini di produzione e vendita.

 

Eventi di rilievo successivi al 31 marzo 2017

 

Il 6 aprile Michele Colaninno, membro del Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. e Presidente di Piaggio Fast Forward, è stato nominato Vice Presidente di ACEM (Association des Constructeurs Européens de Motocycles), l’associazione europea dell’industria motociclistica con sede a Bruxelles, cui partecipano tutti i gruppi mondiali delle due ruote.

 

Sempre il 6 aprile il Tribunale di Torino, con una sentenza che passerà alla storia, ha dichiarato la piena validità del marchio tridimensionale dello scooter Vespa e riconosciuto il carattere creativo e il valore artistico propri della sua forma che caratterizza lo scooter fin dalla prima produzione risalente al 1946.

 

Il 21 aprile il Gruppo Piaggio ha inaugurato la sua prima partecipazione ad Auto Shanghai 2017, uno dei più importanti saloni automotive asiatici, confermando la propria attenzione per il mercato cinese, in totale coerenza con la strategia di rafforzamento e di riorganizzazione del Gruppo nell’area asiatica. Contestualmente è stata annunciata la nomina di Gianluca Fiume (precedentemente responsabile del mercato 2 ruote Europa del Gruppo) quale nuovo Presidente e General Manager di Piaggio Vietnam, a cui riportano tutti i mercati del Sud Est Asiatico.

 

* * *

 

Deliberata dal CdA l’autorizzazione ad emettere obbligazioni a lungo termine per investitori istituzionali per un importo nominale complessivo di 30 milioni di euro

 

Nella riunione odierna, inoltre, il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. ha deliberato di autorizzare l'emissione di obbligazioni a medio/lungo termine per un importo nominale complessivo di 30 milioni di euro, da collocarsi mediante private placement presso investitori istituzionali. L'emissione sarebbe finalizzata a supportare l’internazionalizzazione del Gruppo e ad allungarne la scadenza media dell’indebitamento riqualificandone la struttura. I termini e condizioni dell’emissione saranno determinati in esito alle trattative con gli investitori e in prossimità con l’emissione2.

 

* * *

 

Evoluzione prevedibile della gestione

 

In un contesto macroeconomico caratterizzato da un probabile rafforzamento della ripresa economica globale, su cui comunque permangono incertezze legate alla velocità della crescita europea e a rischi di rallentamento in alcuni paesi del Far East asiatico, il Gruppo dal punto di vista commerciale e industriale si impegna a:

 

  • confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso:

–    un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti;

–    il mantenimento delle attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali;

  • consolidare la presenza  nell’area Asia Pacific, grazie anche all’apertura di nuovi Motoplex, esplorando nuove opportunità nei segmenti delle moto di media cilindrata e incrementando la penetrazione nel segmento premium del mercato cinese;
  • rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed al successo del nuovo Aprilia SR 150;
  • incrementare le vendite dei veicoli commerciali in India e nei paesi emergenti puntando ad un ulteriore sviluppo dell’export mirato ai mercati africani e dell’America latina.

 

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena.

 

In Europa, i Centri di Ricerca e Sviluppo del Gruppo più tradizionalmente orientati alla definizione dei nuovi prodotti e al loro avvio produttivo, focalizzeranno le loro attività nello sviluppo di tecnologie e piattaforme che enfatizzino gli aspetti funzionali ed emozionali dei veicoli tramite la costante evoluzione delle motorizzazioni, in particolare quelle elettriche, in cui Piaggio vanta una tradizione pionieristica che risale alla metà degli anni settanta.

 

In linea più generale resta infine fermo l’impegno costante - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2017 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

 

* * *

 

Programma di acquisto azioni proprie

 

Il Consiglio di Amministrazione, facendo seguito all’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie deliberata dall’Assemblea degli Azionisti di Piaggio tenutasi in data 12 aprile 2017, ha deliberato, tra l’altro, di avviare un programma di acquisto di azioni proprie che rappresenta un’utile opportunità strategica di investimento per ogni finalità consentita dalle vigenti disposizioni, ivi incluse le finalità contemplate nell’art. 5 del Regolamento (UE) 596/2014 (Market Abuse Regulation, MAR”), tra cui la finalità di acquisto di azioni proprie in funzione del loro successivo annullamento, e nelle prassi ammesse a norma dell’art. 13 MAR.

Le operazioni di acquisto di azioni connesse all’attuazione del programma avverranno con le modalità e nei limiti previsti dalla delibera assembleare sopra richiamata e precisamente:

 

  • l’acquisto potrà riguardare un massimo di n. 15.000.000 azioni ordinarie Piaggio prive di valore nominale espresso, per un controvalore massimo stabilito in Euro 27.600.000 e, quindi, contenuto nei limiti di legge (20% del capitale sociale, a norma dell’art. 2357, comma 3, c.c.);
  • l’acquisto di azioni proprie dovrà avvenire entro i limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio (anche infrannuale) approvato al momento dell’effettuazione dell’operazione;
  • gli acquisti di azioni proprie saranno effettuati sul mercato regolamentato con modalità idonee ad assicurare la parità di trattamento degli azionisti ai sensi dell’art. 132 del D.Lgs 58/1998, con la gradualità ritenuta opportuna nell’interesse della Società e secondo quanto consentito dalla vigente normativa, con le modalità previste dall’art. 144-bis, comma 1, lett. b) del Regolamento Consob 11971/1999, come successivamente modificato, e tenuto conto delle condizioni relative alla negoziazione di cui all’art. 3 del Regolamento Delegato (UE) 2016/1052 (il “Regolamento 1052”) attuativo della MAR (i) ad un corrispettivo che non sia superiore al prezzo più elevato tra il prezzo dell’ultima operazione indipendente e il prezzo dell’offerta indipendente più elevata corrente nelle sedi di negoziazione dove viene effettuato l’acquisto, fermo restando che il corrispettivo unitario non potrà comunque essere inferiore nel minimo del 20% e superiore nel massimo del 10% rispetto alla media aritmetica dei prezzi ufficiali registrati dal titolo Piaggio nei dieci giorni di borsa aperta antecedenti ogni singola operazione di acquisto; (ii) per volumi non superiori al 25% del volume medio giornaliero delle azioni Piaggio negoziato nel mercato regolamentato in cui viene effettuato l’acquisto, calcolato secondo i parametri di cui all’art. 3 del Regolamento 1052;
  • il programma di acquisto potrà essere realizzato, anche in più tranches, entro il 12 ottobre 2018.

 

Si precisa che alla data odierna la Società non detiene azioni proprie in portafoglio.

 

* * *

 

Conference call con gli analisti

 

La presentazione relativa ai risultati finanziari al 31 marzo 2017, che verrà illustrata nel corso della conference call con gli analisti finanziari, è disponibile sul sito corporate della Società al link www.piaggiogroup.com/it/investor nonché presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato “eMarket Storage” consultabile al sito www.emarketstorage.com.

 

* * *

 

Di seguito vengono proposti i prospetti di Conto economico consolidato, della Situazione patrimoniale-finanziaria consolidata e del Rendiconto finanziario consolidato del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2017.

 

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Alessandra Simonotto attesta, ai sensi del comma 2 dell'art. 154 bis del D.Lgs. n. 58/1998 (T.U.F.), che l'informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

* * *

 

In linea con quanto raccomandato dalla Comunicazione CESR/05-178b si precisa che nell'ambito del presente comunicato sono riportati alcuni indicatori che, ancorché non previsti dagli IFRS ("Non-GAAP Measures"), derivano da grandezze finanziarie previste dagli stessi. Tali indicatori - che sono presentati al fine di consentire una migliore valutazione dell'andamento della gestione di Gruppo - non devono essere considerati alternativi a quelli previsti dagli IFRS e sono omogenei con quelli riportati nella Relazione e bilancio annuale al 31 dicembre 2016 e nella reportistica trimestrale e semestrale periodica del Gruppo Piaggio. Si ricorda, inoltre, che le modalità di determinazione di tali indicatori ivi applicate, poiché non specificamente regolamentate dai principi contabili di riferimento, potrebbero non essere omogenee con quelle adottate da altri e, pertanto, questi indicatori potrebbero risultare non adeguatamente comparabili. In ottemperanza alla Comunicazione Consob n. 9081707 del 16 settembre 2009 si precisa che gli indicatori alternativi di performance (“Non-GAAP Measures”) non sono stati oggetto di verifica da parte della società di revisione.

 

Il presente comunicato può contenere dichiarazioni previsionali, relative a eventi futuri e risultati operativi, economici e finanziari del Gruppo Piaggio. Le suddette previsioni hanno per loro natura una componente di rischiosità ed incertezza, in quanto dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno discostarsi in misura anche significativa rispetto a quelli annunciati in relazione a una pluralità di fattori.

 

* * *

 

2 - IL PRESENTE COMUNICATO STAMPA NON È DESTINATO ALLA DISTRIBUZIONE NÉ ALLA CIRCOLAZIONE NEGLI STATI UNITI D'AMERICA, IN CANADA, AUSTRALIA O GIAPPONE O IN QUALSIASI ALTRO PAESE NEL QUALE L’EMISSIONE DEI TITOLI CITATI NEL PRESENTE COMUNICATO NON SIA CONSENTITA IN ASSENZA DI SPECIFICHE AUTORIZZAZIONI DA PARTE DELLE AUTORITÀ COMPETENTI E/O COMUNICATO AD INVESTITORI RESIDENTI IN TALI PAESI.

 

Il PRESENTE COMUNICATO (IVI INCLUSE LE INFORMAZIONI IVI CONTENUTE) NON COSTITUISCE NÉ RAPPRESENTA UN'OFFERTA PER L'ACQUISTO DEI TITOLI OBBLIGAZIONARI NELLO STESSO INDICATI O UN'OFFERTA DI VENDITA O UNA SOLLECITAZIONE ALL'INVESTIMENTO DI PRODOTTI FINANZIARI NEGLI STATI UNITI, IN CANADA, AUSTRALIA O GIAPPONE, NONCHE’ IN QUALSIASI ALTRA GIURISDIZIONE IN CUI TALI OFFERTE O SOLLECITAZIONI SIANO SOGGETTE ALL’AUTORIZZAZIONE DA PARTE DI AUTORITA’ LOCALI O COMUNQUE VIETATE DALLA LEGGE.

 

I TITOLI INDICATI NEL PRESENTE COMUNICATO STAMPA NON SONO STATI, E NON SARANNO, REGISTRATI AI SENSI DELLO UNITED STATES SECURITIES ACT DEL 1933, COME MODIFICATO, O AI SENSI DI ALCUNA REGOLAMENTAZIONE FINANZI ARIA IN CIASCUNO DEGLI STATI UNITI D'AMERICA, E NON POSSONO ESSERE OFFERTI O VENDUTI NEGLI STATI UNITI D'AMERICA O A PERSONE U.S., SALVO CHE PREVIA REGISTRAZIONE O NEL RISPETTO DI UN'APPLICABILE ECCEZIONE.

 

IL PRESENTE COMUNICATO (IVI INCLUSE LE INFORMAZIONI IVI CONTENUTE) NON COSTITUISCE UN'OFFERTA AL PUBBLICO DI PRODOTTI FINANZIARI IN ITALIA, AI SENSI DELL'ART. 1, COMMA 1, LETT. T), DEL D. LGS. 24 FEBBRAIO 1998 N. 58. LA DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALL'OFFERTA NON È STATA E NON VERRÀ SOTTOPOSTA ALL'APPROVAZIONE DI CONSOB.

 

I TITOLI INDICATI NEL PRESENTE COMUNICATO STAMPA, INOLTRE, NON DOVRANNO ESSERE VENDUTI IN QUALSIASI  STATO O  GIURISDIZIONE IN CUI  TALE  OFFERTA O VENDITA  SAREBBE  CONSIDERATA  ILLEGALE.  NESSUNA AZIONE  È  STATA  NÉ  SARÀ  INTRAPRESA  AL  FINE  DI  PERMETTERE UN'OFFERTA PUBBLICA DEI TITOLI IN QUALSIASI GIURISDIZIONE, INCLUSA L'ITALIA



[1] Gli indicatori alternativi di performance più rilevanti utilizzati e rappresentanti quanto monitorato dal Management del Gruppo Piaggio sono i seguenti:

  • EBITDA: definito come risultato operativo (EBIT) al lordo degli ammortamenti e costi di impairment delle attività immateriali e materiali, così come risultanti dal Conto economico consolidato;
  • Margine lordo industriale: definito come la differenza tra i ricavi netti e il costo del venduto;
  • Posizione finanziaria netta: rappresentata dal debito finanziario lordo, ridotto della cassa e delle altre disponibilità liquide equivalenti, nonché degli altri crediti finanziari correnti. Non concorrono, invece, alla determinazione della Posizione Finanziaria Netta le altre attività e passività finanziarie originate dalla valutazione al fair value, gli strumenti finanziari derivati designati di copertura e non, l’adeguamento al fair value delle relative poste coperte ed i relativi ratei.

AddToAny

Share on...
03/05/2017 12:58